ARTEADARONA. Gli artisti: Silvia Ceffa

Scheda    :::    PhotoGallery     :::    Eventi

ARTEADARONA.NET - Home ...
ARTEADARONA.NET - Associazione ...
ARTEADARONA.NET - Artisti ...
ARTEADARONA.NET - Contatti ...
ARTEADARONA.NET - Link ...
ARTEADARONA.NET - PhotoGallery ...
ARTEADARONA.NET - Eventi ...
ARTEADARONA.NET - News ...
ARTEADARONA.NET - MailingList ...
ARTEADARONA.NET - Sponsor ...
ARTEADARONA.NET - Area riservata ...
ARTEADARONA.NET - Spazio Moderno ...
Colorificio S. Carlo - Arona (NO)

GEA Costruzioni - Arona (NO)

Progetto Leonardo. Software e web in Arona (NO)



Nome:


Silvia Ceffa

Sede:

corso Liberazione , 81 - 28041 Arona (NO) Italia

Telefono:

0322 46614

Mobile:

339 2406326

Email:

pansey55@hotmail.com


-------------------------------------------------------------------------------------

ARTEADARONA, ATRE SUL LAGO MAGGIORE, ARTE ARONA Silvia Ceffa, nata a Torino il 2 luglio 1980.
Residente in Arona in Via Liberazione, 81.
Mi definisco una persona 'particolare', sensibile e solare.
Mi sono iscritta al Liceo Turistico dove ho imparato molte discipline tra le quali tre lingue: inglese, francese e tedesco.
Successivamente ho frequentato l'Accademia di Belle Arti e si e' realizzato il mio sogno! Qui ho seguito il biennio di base 'pittura' prendendo poi l'indirizzo restauro; abbiamo imparato cosi' a restaurare statue lignee policrome, affreschi, tele e tavole, approfondendo nozioni e tecniche anche a congressi e stage a Milano, Stresa e Torino.
Ho preso parte inoltre a corsi di fotografia, tecniche di scultura, design, grafica pubblicitaria e computer.
L'arte, per me, e' una vera passione e spesso vado a vedere mostre, provando ogni volta grandi emozioni.
Ho tenuto una personale a Montrigiasco ed ho esposto in varie collettive e concorsi. Sono iscritta ad associazioni culturali che si dedicano all'arte e spesso vado a vedere mostre organizzate dagli artisti iscritti a Milano, Gallarate, Busto Arsizio, Novara, Chiavari e Arona.
'Nellinformale il quadro viene considerato alla stregua della superficie reale. Loperazione della pittura consiste quindi nel fatto, nel coprire la superficie, la tela imponendo quella distinzione tradizionale tra fondo e figura.'
Mi piace in particolare l'informale gestuale: si pu parlare di gestualita' quando il valore essenziale, che e' l'espressione pittorica, mette in luce la registrazione della foga creativa che passa attraverso il braccio e il pennello del pittore.
La pennellata diventa inscindibile dal quadro, diventa un impulso vitale ed e' un'azione non progettata.
Ne e' esempio il largo gesto gocciolato di Jackson Pollock.
Io dipingo prevalentemente con colori acrilici. A volte preparo una base, spesso nera o bianca, poi metto colore e ancora colore dando equilibrio ed armonia al quadro: bisogna rendere la composizione di colore bilanciata ed armonica.
Tutto sta nella scelta dei colori e dei loro accostamenti, nel determinare con i propri gesti il tipo di macchia che si forma cadendo dall'alto sulla tela.
Il movimento e la scelta dei colori cambiano a seconda dello stato d'animo; il gesto della mano segue una danza quando e' rilassato e sereno, invece e' vorticoso e deciso quando e' pensieroso. Non si progetta il quadro, ma si prevede il modo di comportamento, non bisogna porsi davanti alla tela, ma girarvi attorno: e' la pittura ad imporre il ritmo.
Tutto sta nel ritmo, basterebbe un passo falso e si romperebbe il nesso che fa vivere fisicamente insieme il pittore e la pittura. Non c'e' un copione, ma una improvvisazione, un'intesa quasi una coesistenza tra gli strumenti e l'artista.
E' un ritmo che coinvolge anche gli spettatori.
Infine il titolo di un'opera e' come quello di un romanzo: serve ad affascinare e a me piace questa idea, infatti i miei quadri hanno tutti il titolo.
Per capire che tipo di arte esegue un artista e quindi comprendere i suoi quadri, e' necessario conoscere la sua storia; l'errore piu' diffuso e' la convinzione che un'opera debba parlare subito.



copyright 2018 � ARTEADARONA. All rights reserved [Powered by Progetto Leonardo]